Matelica e Campobasso giochi riaperti in vetta

la capolista frena in casa, Matelica e Campobasso ne approfittano per avvicinarsi minacciosi

99
99

Matelica e Campobasso giochi riaperti in vetta

 

Il Matelica riapre la corsa al primato, dopo il successo “britannico” ottenuto a Monte San Giusto contro la pericolante Sangiustese. Decisiva per la formazione di Gianluca Colavitto è stata la doppietta di Peroni con le due reti siglate nella prima parte delle due frazioni. I biancorossi sfruttano il mezzo passo falso della capolista Notaresco che, pareggiando tra le mura amiche, con il Tolentino permette al Matelica di portarsi a 3 sole lunghezze, come mai era accaduto in questa stagione, visto che in precedenza la squadra abruzzese ha disposto di 11 punti di dote. Erano stati proprio i rossoblù di Roberto Vagnoni a portarsi in vantaggio con Frulla all’82’ prima di subire, nel finale (89′) il punto del pareggio marchigiano ad opera di Laborie.
Si avvicina alla vetta anche il Campobasso, ora a-6 dal primato, dopo il 3-0 inflitto all’Atletico Porto Sant’Elpidio al “Nuovo Romagnoli”; un risultato scaturito dalle reti di Brenci, appena prima del riposo, e alla doppietta di un ispirato Alessandro, finalizzata nel corso del secondo periodo di gioco. Il Campobasso è adesso sul terzo gradino del podio dopo il sorpasso su una Recanatese bloccata sul risultato di partenza in quel di Avezzano; i marsicani presentavano in panchina Andrea Liguori, tornato alla guida tecnica al posto di Antonio Mecomonaco.
Sempre quinta ma raggiunta dal Pineto, l’Olympia Agnonese che cede di misura a Fiuggi con i giocatori di Giuseppe Incocciati in rete con Macrì, appena passata la mezz’ora, su calcio di rigore. Il Pineto, dal canto suo, approfitta solo parzialmente della sconfitta della formazione molisana, pareggiando per 1-1 al “Pacifico Carotti” di Jesi al cospetto del fanalino di coda del girone. Accade tutto nella seconda parte del primo tempo con Speranza che al 34′ portava avanti la compagine della provincia di Teramo; e con Nepi che, a 3 minuti dall’intervallo, siglava la rete del pareggio locale. Il risultato, nella seconda parte, non sarebbe più mutato.
La Vastese scende a 3 punti dalla zona play-off dopo la sconfitta subìta dal Vastogirardi; a 20 minuti dalla fine Kieremateng porta in vantaggio la formazione di Francesco Farina su calcio di rigore. All’84° Mino sigla il 2-0 prima che allo scadere gli adriatici di Massimo Silva riuscissero a dimezzare lo svantaggio con Di Filippo.
Buon punto del Cattolica al “Rubens Fadini” di Giulianova e 22 punti sia per gli abruzzesi che per i romagnoli, con le due compagini meglio sistemate nella griglia dei play-out e la salvezza diretta distante 6 punti. A fine primo tempo Battistini porta avanti la squadra romagnola. Il Real Giulianova pareggia con Torelli al 20′ della ripresa.
L’anticipo di sabato ad Ortona – Dopo 6 sconfitte consecutive torna a muovere la classifica il Chieti; i nero-verdi, sotto di 2 reti con il Montegiorgio andato in gol con Njambe su rigore al 42′ e con Pampano al 44′. L’undici teatino reagisce e un minuto dopo accorcia con Ricci. Il gol della “X” finale sarebbe arrivato nella ripresa grazie a un guizzo del veloce Traini.

 

I risultati

SAN NICOLO’ NOTARESCO-TOLENTINO 1-1
SANGIUSTESE-MATELICA 0-2
CAMPOBASSO-ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO 3-0
AVEZZANO-RECANATESE 0-0
ATLETICO FIUGGI TERME-OLYMPIA AGNONESE 1-0
JESINA-PINETO 1-1
VASTOGIRARDI-VASTESE 2-1
REAL GIULIANOVA-CATTOLICA 1-1
CHIETI-MONTEGIORGIO 2-2

 

La classifica

SAN NICOLO’ NOTARESCO 52
MATELICA 49
CAMPOBASSO 46
RECANATESE 45
OLYMPIA AGNONESE, PINETO 39
VASTESE 36
MONTEGIORGIO 35
ATLETICO TERME FIUGGI, VASTOGIRARDI 33
TOLENTINO 32
ATLETICO PORTO SANT’ELPIDIO 28
CATTOLICA, REAL GIULIANOVA 22
AVEZZANO, SANGIUSTESE 20
CHIETI 18
JESINA 13.

 

Foto dalla pagina Facebook della Società Sportiva Matelica.

In this article

Lascia un commento