Budoni-Ostiamare 0-2: da -7 a -4 per merito anche del Latte Dolce

76
76
Budoni-Ostiamare 0-2
17° gioia stagionale per i ragazzi dell’ Ostiamare targata Raffaele Scudieri. I biancoviola passano con merito, per 2 a 0, a Siniscola contro il Budoni e conquistano altri tre punti fondamentali, divenuti ancor più importanti in virtù della prima sconfitta stagionale della Turris, caduta davanti al proprio pubblico con il Sassari Latte Dolce per 2 a 1.  Un gruppo fantastico, quello lidense, con tutti i ragazzi di ottimo livello, che si porta a 57 punti, a -4 dalla compagine campana nonostante le assenze, nella fattispecie sarda, di Olivera, Nanni, Mastropietro, Esposito e Lazzari.
I ragazzi dell’ Ostiamare partono alla grande e vanno subito in gol. Tortolano batte Trini da pochi passi, su sponda di De Sousa, pescato, però, in posizione di offside. Tutto da rifare.
Il Budoni prova a reagire, ma di pericoli veri e propri Giannini non ne corre. Tanti i contrasti, gara spigolosa nella parte centrale, ma anche spezzettata e priva di particolari emozioni. Al 29′ l’Ostiamare passa in vantaggio, questa volta davvero. Grande azione: Tortolano recupera palla a centrocampo e la gira per Pompei che, in una delle sue sgroppate (sarà, come sempre, un motore perpetuo, sulla sua corsia), serve Enrico Ferrari, sempre a gran ritmo. Suo l’assist finale, preciso, per De Sousa, che piazza la zampata della Pantera, la numero 12 dell’annata. 1 a 0.
Al 38′ grande chance per il pari del Budoni. Varrucciu si esibisce in una rovesciata perfetta, nel cuore del’area, ma Giannini è decisivo nella respinta operata sulla sua destra. Una parata salva-risultato, che mantiene l’Ostia Mare avanti, all’intervallo.
Si riparte e al 4′ altra possibilità per segnare per la squadra sarda. Odianose impatta di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, palla che finisce non di molto alta. La risposta lidense è firmata De Sousa: questa volta la conclusione del bomber, servito ottimamente da Tortolano, viene repinta dal portiere del Budoni. Al 13′ consueta fuga dello scatenato Pompei, palla a Enrico Ferrari che si gira con velocità e rapidità di esecuzione ma il reparto difensivo del Budoni salva sulla linea. Al 25′ Pompei serve l’accorrente Renzetti ma il tiro di prima intenzione del giovane attaccante finisce a lato di poco. Gol rinviato di tre minuti quando il classe 2000 riprende la sfera, dopo la respinta opposta a un tentativo di De Sousa, e la scaraventa in rete per il 2 a 0 che chiude l’incontro.
Tre punti e ritorno a casa in aereo (nella foto) con il sorriso. Il Gabbiano vola e l’8 Marzo aspetta i suoi sostenitori all’Anco Marzio alle 14.30 per la sfida con il Racing Aprilia.
In this article

Lascia un commento