Grosseto e Monterosi sfida infinita per la C

Grosseto chiama Monterosi risponde la sfida per la serie C si fa sempre più emozionante

177
177

Grosseto e Monterosi sfida infinita per la C

 

Il Grosseto vince, ed è la terza volta nelle ultime 4 gare disputate. I calciatori maremmani di Lamberto Magrini hanno la meglio su uno Scandicci superato con il più classico dei risultati grazie alle reti siglate da Galligani, a metà ripresa e da Boccardi, in pieno recupero.
Il Monterosi risponde al Grosseto espugnando il “Lorenzo Casini” di Trestina, in virtù della rete siglata da Rénan Pippi al 15′, il che permette alla compagine di David D’Antoni di restare a due punti dal vertice.
Pareggia il Grassina ad Agliana e la pur splendida matricola esce – probabilmente – dalla lotta per l’accesso diretto alla Serie C. Tante reti nello stadio che ha visto Massimiliano Allegri chiudere la carriera di calciatore ed iniziare quella da allenatore: i nero-verdi pistoiesi chiudono il primo tempo in vantaggio con la rete di Castellani nel finale di frazione. Nella ripresa i ragazzi di Innocenti ribaltano il risultato con il rigore di Baccini e la rete di Torrini, i locali vanno in gol ancora con Castellani. Un nuovo rigore di Baccini sembra decisivo per gli ospiti ma in pieno recupero ci pensa Coralli, a regalare un punto di platino ai suoi.
L’Albalonga vince all’inglese a Ponte a Egola con il fanalino di coda Tuttocuoio. Per i biancazzurri allenati da Mauro Venturi le reti sono state siglate da Pace e Cardillo, entrambe nella ripresa.
L’Aquila Montevarchi vive bene la zona play-off con il rammarico di aver perso punti ad inizio stagione; la squadra cara al presidente Angelo Livi ha avuto ragione, al “Gastone Brilli Peri”, di un Follonica Gavorrano da elencare tra le delusioni stagionali. La rete decisiva è stata segnata da Giustarini.
Tre punti di platino li ottengono il San Donato Tavarnelle e la Sangiovannese; i fiorentini vincono con il Bastia andando in rete con Di Santo, a metà primo tempo e con Kernezo, in pieno recupero. L’undici di Federico Nofri Onofri espugna il “Comunale” di Ponsacco con una rete di Mencagli nei minuti finali della gara.
Inaspettata sconfitta interna per il Foligno; all’Enzo Blasone fa festa il Cannara, che esce dalla zona rossa con le reti di Moracci e Ubaldi, mentre per i “falchetti” di Antonio Armillei la rete di Negro è arrivata troppo tardi (95′), per sperare nella rimonta.
L’unico 0-0 di giornata, quello tra Pomezia e Flaminia, allontana sempre di più l’undici caro a “patron” Alessio Bizzaglia dalla zona salvezza con i play-out sempre più vicini, considerando le pisane Ponsacco e Tuttocuoio condannate alla retrocessione nell’Eccellenza toscana.

 

Il riepilogo nei numeri – I risultati

GROSSETO-SCANDICCI 2-0
SPORTING TRESTINA-MONTEROSI 0-1
AGLIANESE-GRASSINA 3-3
TUTTOCUOIO-ALBALONGA 0-2
MONTEVARCHI-FOLLONICA GAVORRANO 1-0
FOLIGNO-CANNARA 1-2
POMEZIA-FLAMINIA 0-0
SAN DONATO TAVARNELLE-BASTIA 2-0
PONSACCO-SANGIOVANNESE 0-1

CLASSIFICA

GROSSETO 52
MONTEROSI 50
Grassina 46, Albalonga 45
Montevarchi 40
Scandicci 39
Foligno 36, Aglianese, Flaminia Civitacastellana, Follonica Gavorrano 34; Cannara, Sporting Trestina 33
Sangiovannese 32, San Donato Tavarnelle 31;
Bastia, Pomezia 26,
Ponsacco 17
Tuttocuoio 16.

In this article

Lascia un commento