Vis Sezze e Sora pareggio di antica utilità

65
65

Vis Sezze e Sora pareggio di antica utilità

 

Vis Sezze-Sora Calcio 1907 0-0

Vis Sezze: Caruso, Di Trapano, Lauri, Valente, Marchetti, Consoli, Giannone, Battistini, Tagliaferri, Loria (38’ Contarino), Bono (11’ Campoli). A disp. Paccarié, Aversa, Chinaglia, Reginaldi, Agostini, Cece, De Angelis.
All. Catanzani.

Sora: D’Auria, Iannuzzi, Marotta, Conteh, Velotti, Orientale, Meola, Meledandri (85’ Di Paolo), Spalvieri (55’ Tullio), Chorinho, De Carolis (72’ Seckhan). A disp.: Tomei, Bucciarelli, Martinelli, Gori, Mandara, Camastro. All. Ciardi.

Arbitro: Iudicone di Formia.

Note: ammoniti Loria, Campoli, Tagliaferri, Valente (Vis Sezze), Iannuzzi, Velotti (Sora). Recupero: 1’ p.t., 3’ s.t.

Nulla di fatto tra Vis Sezze e Sora, che pareggiano 0-0 nella partita valida per la terza giornata del Girone C di Eccellenza. Una partita giocata su un campo praticamente impossibile a causa della pioggia scesa prima e durante la sfida. Poche le occasioni da rete da entrambe le parti, soprattutto nel primo tempo, e scaturite da calci piazzate.

Nella seconda frazione le condizioni del manto erboso dello stadio Tasciotti sono peggiorate, e il logico epilogo è stato lo 0-0.

La cronaca – La Vis Sezze scende in campo senza Onorato mentre il Sora deve rinunciare a D’Alessandris. I bianconeri iniziano bene la gara. Al 5′ Chorinho ci prova su punizione ma la palla è deviata in calcio d’angolo. Al 9′ uno-due tra Spalvieri e il brasiliano ma l’iniziativa è stoppata dalla difesa di casa. Al 12′ già una sostituzione per laVis, che deve mandare in campo Campoli al posto di Bono. Al 15′ ancora un calcio di punizione di Chorinho su cui interviene Caruso in uscita alta. Al 20′ è pericolosa la Vis Sezze: D’Auria para la conclusione di Marchetti. Al 25′ ancora padroni di casa in avanti: tuttavia il colpo di testa di Tagliaferri non inquadra la porta. Al 31′ ci prova Meledandri ma Caruso para. Al 39′ altro cambio per i pontini, con il bomber Loria che deve lasciare il posto a Contarino. Al 41′ l’occasione più importante per il Sora: sinistro velenoso di De Carolis dal limite dell’area e bell’intervento di Caruso, che si deve allungare tutto sulla sua sinistra per deviare il pallone sul fondo concedendo il corner.

Nel secondo tempo succede ancora di meno, con il campo sempre più allentato e una Vis Sezze incerottata che non lascia spazio al Sora. I bianconeri si fanno vedere in un paio di occasioni, sempre da calcio piazzato, ma Caruso fa buona guardia sia al 15′ su Orientale, sia al 25′ su Chorinho.

Le due squadre salgono così a 7 punti in classifica, a-2 dal Città di Anagni, capolista solitaria.

 

In this article

Lascia un commento