Per la Vis Artena l’impresa di Nocera vale il primo posto

Continua il momento magico della squadra di Perrotti che vince anche in casa della temibile Nocerina

55
55

Per la Vis Artena l’impresa di Nocera vale il primo posto

La Vis Artena si porta al comando della classifica, in attesa dei recuperi che ci mostreranno un quadro più definitivo delle reali forze delle contendenti.
L’undici di Fabrizio Perrotti ottiene la quinta vittoria consecutiva andando a violare il “San Francesco d’Assisi” di Nocera Inferiore, al cospetto della temibile Nocerina, perciò un risultato che da valore all’ottimo momento della compagine rosso-verde.
Sono stati due calci di rigore a dare i 3 punti all’attuale capolista; il primo trasformato da Ingretolli nel primo tempo, il secondo da carbone nella ripresa.
Pareggio del Latina sul terreno di gioco dell’Insieme Formia con la formazione di Sasà Amato che passa per prima con Chinappi nel primo tempo, al 64′ resta in 10′ per l’espulsione a Zonfrilli e un minuto dopo subisce il pari da parte di Calabrese.
Male il Monterosi sconfitto a Santadi dall’ottimo Carbonia dell’ex Marco Mariotti che s’impone per 2-1.La compagine di David D’Antoni resta in 10 al 20′ per il rosso a Petti, gli isolani ne approfittano e vanno al riposo sul doppio vantaggio con Cappai su rigore al 24′ e Piredda al 30′, la rete di Sivilla nel finale servirà solo a dimezzare lo svantaggio.
Il Muravera si conferma migliore squadra sarda, infatti l’undici di Francesco Loi è andato a vincere in quel di Sassari con una Torres superata dalle reti di: Virdis su rigore e Nurchi nella seconda parte della ripresa.Ora la formazione giallo-blu, viste anche le gare da recuperare, può sognare in grande, quanto meno di essere fino alla fine della stagione la regina della Sardegna.
Nella zona rossa della classifica male l’Afragolese che, al “Biagio Pirina” di Arzachena subisce la sesta sconfitta consecutiva con gli smeraldini di Raffele Cerbona che, escono dalla crisi, in virtù delle reti di Defendi e Rossi, una per tempo: Alla formazione dell’hinterland partenopeo non è bastato il cambio in panchina con Giovanni Masecchia in luogo di Luigi Squillante.
Anche il Gladiator non ha beneficiato del cambio di guida tecnica con Massimo Fusco che ha sostituito Clemente Santonastaso; amaro l’esordio del neo tecnico sammaritano visto che, Del Sorbo e compagni, sono stati superati al “Piccirillo” da un Cassino capace d’imporsi nettamente con le reti di: Giglio al 26′ e le reti di Orlando al 36′ e al 77′.
L’unico 0-0 di giornata è quello scaturito dall’incontro tra Nola e Lanusei, un risultato che va bene agli ogliastrini di Alfonso Greco anche se c’è da dire che i campani hanno chiuso in doppia inferiorità numerica per i rossi comminati a Russo e Acampora dall’incerto signor Michele Pasculli della sezione di Como.

RISULTATI

NOCERINA-VIS ARTENA 1-2
INSIEME FORMIA-LATINA 1-1
TEAM NUOVA FLORIDA-SAVOIA RINVIATA
TORRES-MURAVERA 0-2
CARBONIA-MONTEROSI 2-1
NOLA-LANUSEI 0-0
GLADIATOR-CASSINO 0-3
ARZACHENA-AFRAGOLESE 2-0
GIUGLIANO-LATTE DOLCE RINVIATA

CLASSIFICA

LATINA**, VIS ARTENA** 31
MONTEROSI****30

CARBONIA, MURAVERA***NOCERINA*, SAVOIA 27
INSIEME FORMIA* 25
LANUSEI 22
CASSINO*21
TEAM NUOVA FLORIDA**, LATTE DOLCE* 18
ARZACHENA* 16
GLADIATOR 14
AFRAGOLESE 13
TORRES 12
GIUGLIANO***,NOLA° 11

NB: Ogni asterisco una gara da recuperare. ° 1 punto di penalizzazione

In this article

Join the Conversation