Vigor Perconti un successo da grande

Francesco Bellinati regala una lezione tattica e la Vigor riscatta la sconfitta dell'esordio

304
304

VIGOR PERCONTI-TIVOLI 2-0

Vigor Perconti: Peri 7,5, La Posta 6,5, Espisto 6,5, Di Paolo 6, Desideri 6,5, Mbaye 7,5, Finucci 5,5 (dal 58′ Peguiron 7), Falanga 6,5, Gallani 6,5 (dall’85’ Venutolo 7). De Crescenzo 6 (dal 74′ 74′ Francioni 6),Moro 6.5. A disp.Trinchera, Tomassini, Casoli, Consalvi, Pietropaolo, Volponi. All. Francesco Bellinati 7
Tivoli: Facchini 6,5, D’Urbano 6 (dal 55′ Virdis 4.5), Passiatore 5, Valentini 6 (dal 69′ Mastromattei 6), Fusaroli 6,5, Di Bari 6, Morbidelli 6 (dal 25′ Calcagni 6), Abbondanza 6,5(dal 69′ Teti sv), Tornatore 6.5, Ricucci 6,5, paolocci 6 (dal 65′ Mancini 6), A disp.Francabandiera, Cerri, Scotto di Clemente, Piccolelli. All. Fabrizio Paris 6

Arbitro : Sancricca di Ciampino (6)

Reti: 64′ Mbaye su rig, 94′ Venutolo

Note: espulso Virdis (T) al 75 per doppia ammonizione, ammoniti Mbaye, Di Bari, Gallani, La Posta (VP), D’Urbano, Passiatore (T) angoli 6-2 per la Tivoli.

Vigor Perconti vittoriosa con la Tivoli per 2-0 grazie alle reti di mbaye e Venutolo.
I blaugrana di Bellinati, nell’occasione in completo bianco, hanno colto al balzo l’occasione del riscatto dopo la sconfitta di misura con il Real Monterotondo Scalo nella gara di esordio.
Dal canto loro i tiburtini di Paris non sono riusciti nell’intento di farsi perdonare il mezzo passo falso, in casa con l’Atletico Lodigiani.
Al 3′ Morbidelli direttamente dalla bandierina trova la deviazione di Peri.
Passano 4 minuti e la Vigor Perconti si fa vedere in fase offensiva ma Facchini è attento.
Passano 10 minuti e Di Bari prova a beffare Peri con una conclusione da metà campo con il cuoio che si perde alto sulla traversa.
Sugli sviluppi di un angooo,la palla arriva sulla testa di Valentini che colpisce il palo alla destra di Peri.
Un paio di minuti dopo replica locale con Falanga che calcia fuori da posizione favorevole.
Un minuto dopo Vigor Perconti che si fa vedere su calcio piazzato di De Crescenzo con Desideri che di testa non crea problemi a Facchini.
Peri al 35′ è bravo ad uscire su un Paolocci in posizione dubbia.
Passano appena due minuti e il portiere di casa è ancora sugli scudi quando blocca un tiro di Fusaroli.
Al 40′ gran tiro di prima intenzione di Tornatore che si perde sul fondo.
La ripresa vede sempre la Tivoli nell’intento di creare pericoli con il pacchetto arretrato che risponde sempre presente.
All’11’ proteste tiburtine per un intervento in area di La Posta sul quale il direttore di gara sorvola.
Al 19′ punizione di Falanga deviata con il braccio in area di rigore da Passiatore, per il direttore di gara è rigore che Mbaye trasforma freddamente.
Passiatore, dopo aver provocato il rigore agli avversari, rischia di regalare la palla del 2-0 ma Facchini è bravo sul diagonale di Peguiron.
Al 93′ il numero 3 ospite stava per farsi perdonare ma sul suo colpo di testa Peri compie un’autentica prodezza.
Sul cambio di fronte assist di Peguiron per venutolo che, con un gran diagonale manda la sfera ad infilarsi all’angolino opposto imparabile per Facchini,

In this article

Join the Conversation