Fiumicino blitz a Pomezia: 3-1

154
154

Fiumicino blitz a Pomezia: 3-1

Pomezia-Fiumicino 1-3

Pomezia: Pinna, Ciaramelletti (46’ Panella), Gallo (77’ Italiano), Morelli, Daleno, Gamboni, Arduini, Lo Pinto, Aquilani (46’ Bussi), Mezzina (82’ Perendellini), Bizzaglia (78’ Cestrone). A disp. Santi, Ferrari, De Marchi, Conti. All Gagliarducci

Fiumicino: Molon, Ferrari, Ferrentino (75’ Piscopo), De Nicolo’ (68’ Trimeliti), Bove (88’ T. Bozzetto), Giacinti, Parini, Munaretto (91’ G. Bozzetto), Forcina, Clementucci (83’ Di Iorio), Rei. A disp. Gattella, Polisini, Reale, Centi. All Fascione

Arbitro: Sig. Mattacola di Frosinone.

Reti: 27’ e 60’ Rei (F.); 64’ Bizzaglia (P., rigore), 84’ Parini (F.).

Note: espulsi all’85’ Santi (P.) dalla panchina per proteste, al 93’ Italiano (P.).

POMEZIA (ROMA) – Preziosa vittoria del Fiumicino sul campo del Pomezia. Rossoblu (aeroportuali) che trovano la prima vittoria in campionato.

Mister Antonio Fascione schiera in campo il suo Fiumicino con un 4-3-3 che vede Molon in porta, Ferrari, Giacinti, Bove e Ferrentino a comporre la linea difensiva, a metà campo giostrano Munaretto (buona prestazione), De Nicolo’ e Clementucci. L’attacco vede Forcina al centro e Parini e Rei ad inventare gioco sulle fasce. L’undici del Pomezia è schierato con un 4-2-3-1 con Pinna in porta, Ciaramelletti, Morelli, Daleno e Gallo a formare il pacchetto arretrato. Il centrocampo è formato da Lo Pinto e Gamboni, mentre i tre fantasisti sono Arduini, Mezzina ed Aquilani. L’unico riferimento centrale è Bizzaglia.

Padroni di casa che si vedono al tiro al 10’ con Arduini che chiama alla deviazione Molon. Il Fiumicino è ben messo ed appena riconquista palla parte in rapide azioni di rimessa che spesso mettono in difficoltà i bianco-rossi di casa.

Al 27’ arriva il vantaggio ospite: Rei sfrutta bene uno schema da calcio d’angolo e sorprende Pinna sul suo palo. Pochi minuti piu tardi è ancora il classe 2000 pericoloso, ma il mancino è respinto da un Pinna ora attento. Il primo tempo si chiude con questa azione. I primi 45 minuti vanno riassunti con questo dato statistico: 6 calci d’angolo battuti dal Fiumicino, soltanto uno, dai padroni di casa.

Il secondo periodo è più combattuto. Entrano nelle fila dei padroni di casa Panella, che va a sistemarsi in mediana, in luogo di Ciaramelletti, e Bussi, per Aquilani. Mister Gagliarducci disegna un tridente che vede Bussi al centro e Bizzaglia ed Arduini esterni offensivi. In difesa restano in tre: Lo Pinto, Morelli e Daleno per una sorta di 3-4-3, che non sembra ancora dare frutti, nell’immediato. Perché al 15’ arriva il raddoppio di Rei, ancora lui, autore di una doppietta da incorniciare: è lesto ad approfittare di un errore in uscita dei padroni di casa e, giunto solo in area, disegna un diagonale imprendibile per Pinna.

I padroni di casa spingono sull’accelleratore e guadagnano un rigore che Bizzaglia realizza (19’). Buon momento del Pomezia che va al tiro con Mezzina ma Molon para. Cercano di non disunirsi i biancorossi di casa, ancora pericolosi con il loro numero 10, con Molon stavolta salvato dal palo.

Il contropiede letale arriva al 39’: Forcina fugge sulla destra, inventa per Parini che realizza da due passi il terzo gol. Proteste del Pomezia dopo il tris degli ospiti; il che frutta rimedia l’espulsione di Santi (dalla panchina). Nel finale convulso anche Italiano becca il cartellino rosso, dal campo di gioco, in pieno recupero. Dopo sei minuti di recupero Parini e compagni alzano le braccia al cielo. Vittoria meritata.

Tutti felici i giocatori portuensi ed aeroportuali, nel dopo-partita: feste ed aperitivi improvvisati in strada. L’unico triste che torna a casa quasi da solo è Mirko Forcina: la moglie sottolinea che ha preparato il pollo con le patate!…

Emanuele Vignoli

In this article

Join the Conversation