Real Monterotondo Scalo la sesta sinfonia arriva nella ripresa

114
114

Real Monterotondo Scalo la VI sinfonia arriva nella ripresa

Un solo aggettivo, per la squadra allenata da Attilio Gregori: imprendibile. E ora trasferta post meridiem a Civitavecchia

 

Non si ferma neanche questa giornata il ruolino di marcia del Real Monterotondo Scalo, che anche nel posticipo del turno infrasettimanale vince lo scontro di vertice, ai danni della Boreale Don Orione. Il primo tempo si è chiuso sullo 0-0 ma la duttilità della squadra di Attilio Gregori e la sua invidiabile condizione collettiva, consente ai giocatori di Bruno Saccà di confermarsi primi a punteggio pieno grazie alle reti di Lalli e Lupi. Un successo che permette di allungare su quasi tutte le dirette concorrenti e permette al Real di vivere alla grande un aureo cammino.

Il Real Monterotondo Scalo è la compagine più redditizia e non ha bisogno di alcun calcolo: 6 vittorie in altrettante partite disputate.

Nelle altre partite del pomeriggio, infatti, c’è anche un altro scontro diretto: quello tra Aranova e l’Academy Ladispoli con gli ospiti che si catapultano secondi grazie alla vittoria di doppia misura. L’Aranova resta in 10 troppo presto per una ingenuità di Leone, che entra rudemente su un avversario. Con un gol per tempo di Visone la formazione ladispolana vince 2-0 e supera i rossoblù del presidente Schiavi e mister Vigna, espulso assieme a Scorsini. Il che vale anche il sorpasso ai danni della Boreale superata al “Pierangeli”.

Rimanendo nella parte alta della classifica troviamo il Cerveteri, che annichilisce il Pomezia, ultimo in classifica, con un netto 3 a 0. Al “Galli” Di Mario sfrutta un lancio di Di Mauro, si procura e trasforma il rigore capace di spostare la parità iniziale. Federici raddoppia nel primo tempo. Manzari chiude i conti nella seconda frazione e permette ai padroni di casa di rimanere in scia delle prime.

Tre reti e tre punti anche per il Fiumicino sulla Vigor Perconti, con i rossoblù aeroportuali che vincono 3 a 1 grazie alla doppietta del classe 2000 Rei, divisi nel mezzo dal calcio di rigore trasformato da Forcina. Utile invece solo a fini statistici il gol arrivato a fine partita a opera di Finucci. Fiumicino che va a 7 punti raggiungendo la Favl Cimini, che ha osservato il turno di riposo; e supera l’Ottavia in classifica, uscita sconfitta dalla gara interna con il Civitavecchia.

Con la seconda vittoria di fila la “Vecchia” raggiunge in classifica la Boreale al quinto posto, grazie al rocambolesco 2 a 3 dell’Ivo Di Marco. E soprattutto a due autogol, Murri nel primo tempo e Francaviglia nel secondo, oltre alla rete di Funari a 10’ dal termine. A nulla è servita la doppietta di Toscano – uno segnato su calcio di rigore – che aveva momentaneamente portato in vantaggio, in rimonta, l’Ottaiva.

Bella giornata, tanti ribaltamenti di campo e di classifica che permette di apprezzare al meglio questo campionato. Il quale, a 3 partite dal termine diventa sempre più entusiasmante.

Il Real Monterotondo Scalo è atteso dalla trasferta pomeridiana del “Tamagnini”, domenica, contro un Civitavecchia che ha dato un paio di segnali importanti di ripresa.

Francesco Liotta

In this article

Join the Conversation